Archivi categoria: Uncategorized

Categoria generale

Ethics Expo

Ethics Expo vi invita alla conferenza pubblica di Marco Nieri. Bioresearcher ed Ecodesigner esperto in edilizia bioecologica.

Incontro venerdì 6 maggio alle ore 21.00, via Sant’Agnese 10, Mantova, ingresso libero.

VIVERE IN UNA CASA E AMBIENTE LAVORATIVO SANO
Quello che bisogna sapere per eliminare dal nostro ambiente gli elementi di disturbo e ricreare spazi di benessere.

Verranno affrontati temi come: l’inquinamento elettromagnetico diffuso: sorgenti, effetti e possibili protezioni; l’edilizia bio-ecologica: la qualità dei materiali, degli impianti e i difetti di quelli tradizionali; l’inquinamento chimico e biologico indoor; l’influenza degli spazi, delle forme e dei colori in una visione orientale ed occidentale; l’utilizzo delle piante per la depurazione dell’aria e la vitalizzazione degli ambienti indoor e outdoor; i microorganismi utili in casa e nell’orto ed altri ancora.

L’incontro è una occasione per conoscere meglio l’ambiente nel quale viviamo e per aumentare la nostra consapevolezza, consentendoci di attivare comportamenti proattivi favorevoli al benessere nostro e di coloro che ci circondano.

Trascorriamo circa il 90% del tempo in ambienti chiusi, di cui almeno la metà nella nostra abitazione. I materiali, le tecnologie, le finiture con cui siamo in contatto ed il luogo in cui ci troviamo possono influenzare il nostro stato di salute, creando malesseri o reali patologie.

In realtà spesso non ci rendiamo conto di quanto le nostre case e gli ambienti di lavoro siano normalmente carichi di sorgenti di inquinamento e disturbo, come radiazioni elettromagnetiche emesse da telefonini e wifi, sostanze chimiche, materiali isolanti e vernici, inquinanti biologici, nuovi sistemi di illuminazione artificiale, forni a microonde, cibo industriale….

Uno stile di vita inconsapevole ci espone ad una grande quantità di queste forme di inquinamento, indebolendo le nostre difese a livello psico-fisico e impedendoci di attivare comportamenti non solo più salubri ma anche più coerenti con una visione sostenibile per il Pianeta.

La conferenza si propone di fornire informazioni pratiche sull’influenza che il nostro “style of life” e i vari elementi del nostro habitat possono esercitare sul nostro benessere e lo stato di salute, fornendo numerosi esempi, indicazioni e semplici consigli pratici su come rendere più sano o addirittura benefico il nostro spazio di vita e di lavoro, attingendo a studi scientifici, pratiche di edilizia bioecologica, psicoarchitettura e ricerche in campo bioenergetico. Una particolare attenzione viene rivolta alla spiegazione di come recenti studi e nuove tecniche rendano possibile utilizzare le piante per migliorare la qualità e salubrità dei nostri spazi e addirittura contribuire al benessere dell’intero organismo.
Ethics Expo 2016

Mantova Creativa

Alleghiamo l’invito e il programma di tutti i nostri eventi per Mantova Creativa, pensiamo di aver creato e sviluppato degli eventi molto interessanti e quindi speriamo di rivederti in questi giorni.

BrochureMantovaCreativa2015

Siamo in due negozi in via Grazioli, in centro a Mantova ( n. civico 12 e 14) con le esposizioni artistiche ( ti metto qui il link di Google Maps per raggiungerci facilmente : https://www.google.it/maps/place/Via+Don+Bartolomeo+Grazioli,+12,+46100+Mantova+MN/@45.1572423,10.7911261,17z/data=!3m1!4b1!4m2!3m1!1s0x4781d419be1b0c4b:0x37f5cca1ebe97d3f )

Inoltre abbiamo realizzato tre interessanti conferenze presso la Loggia del Grano  alla sera alle 21.30  ( link a Google maps: https://www.google.it/maps/search/camera+di+commercio+++via+calvi+mantova/@45.1569284,10.7949765,15z )

Presso Santagnese10  vi saranno due spettacoli teatrali-scultorei e mostra fotografica , subito dopo la rappresentazione teatrale avverrà l’incontro con gli artisti con i quali potrete condividere curiosità ecc ecc ,  ( link a Google maps:https://www.google.it/maps/place/Via+Sant’Agnese,+10,+46100+Mantova+MN/@45.1606696,10.7952895,17z/data=!3m1!4b1!4m2!3m1!1s0x4781d41f33efd1ed:0x1613c1262f6ac385 ) ,

Ci rivedremo poi a settembre con il nostro personale evento annuale che quest’anno vedrà un nostro coinvolgimento con l’ ONU e sarà dedicato ad omaggiare e a supportare le attività di questa istituzione internazionale nel suo 70° anniversario  (26 e 27 settembre 2015)

Ricordiamo che tutti i nostri eventi sono Free Pass

A presto e un saluto da tutto lo staff di Ethics Expo

Staff Ethics Expo

 

 

Ethics Expo Tel. +39 335 5951115  – Fax. +39 0376 287580 www.ethicsexpo.com

L’Iran non risponde alla richiesta di una maggiore libertà religiosa

GINEVRA, 31 ottobre 2014, (BWNS) — Oggi, durante un esame della situazione dei diritti umani nel paese, l’Iran non ha risposto adeguatamente alle ripetute richieste di altri governi di mostrare un maggior rispetto per la libertà religiosa e di porre fine alla discriminazione contro le minoranze religiose, inclusi i baha’i. 

«Purtroppo oggi durante la sessione del Consiglio per i diritti umani abbiamo visto un tentativo di sorvolare sul tema della discriminazione religiosa, ripetutamente menzionata con preoccupazione da vari governi», ha detto Diane Ala’i, rappresentante della Baha’i International Community presso le Nazioni Unite a Ginevra. 

«E nelle sue risposte alle domande poste da alcuni stati membri sui baha’i, il rappresentante dell’Iran ha ancora una volta completamente mistificato i fatti e ipocritamente affermato che i baha’i godono di tutti i diritti della cittadinanza. 

«Se ci fosse una barlume di verità in quello che ha detto, perché allora sabato scorso nelle città di Kerman, Rafsanjan e Jiroft 79 negozi baha’i sono stati sommariamente chiusi da funzionari governativi perché i negozianti avevano sospeso le attività per osservare una recente festività baha’i? Queste chiusure violano la libertà di questi cittadini iraniani di praticare la loro religione», ha detto la signora Ala’i. 

«Inoltre, perché negli ultimi 30 anni ai baha’i è stato ufficialmente impedito di frequentare l’università o di lavorare nel settore pubblico o di guadagnarsi da vivere con un’attività propria?», ha detto la signora Ala’i. 

La signora Ala’i ha osservato che alcuni governi di tutte le parti del mondo hanno sollevato il tema dell’intolleranza religiosa in Iran e hanno spesso e specificamente espresso preoccupazione per il trattamento dei baha’i, nonché dei cristiani, dei sunniti e dei sufi.  

La signora ha inoltre notato che alcuni governi hanno anche ripetutamente espresso la loro preoccupazione per i segni di vaste discriminazioni contro le donne, per l’imprigionamento di giornalisti e difensori dei diritti umani e per l’eccessivo uso della pena di morte, specialmente in assenza di un equo processo. 

«Purtroppo, i commenti dei rappresentanti iraniani sono stati anche questa volta una prevaricazione, sia sulla libertà religiosa, sia sulla libertà di stampa o di assemblea, sia sull’equo processo», ha detto la signora Ala’i. 

La signora Ala’i ha osservato che i rappresentanti iraniani hanno anche cercato di introdurre il concetto della «universalità multiculturale dei diritti umani». 

«Questo concetto darebbe al governo la libertà di interpretare a suo piacimento la legge internazionale dei diritti umani, cosa che sta già facendo quanto ai baha’i, alle donne e ad altro ancora», ha detto la signora Ala’i.  

La sessione odierna verteva su un esame quadriennale davanti al Consiglio per i diritti umani, un processo noto come Esame periodico universale (UPR). Oltre cento governi hanno presentato all’Iran dichiarazioni e quesiti e hanno offerto raccomandazioni. 

Attualmente i baha’i in prigione in Iran sono più di cento. Ai baha’i è inoltre negato l’accesso agli studi superiori e sono inoltre ufficialmente discriminati in molte categorie dell’impiego. Il governo ha anche promosso una ben documentata campagna di odio contro i baha’i attraverso i mezzi di comunicazione e ha duramente limitato il loro diritto di praticare liberamente la loro religione.  

L’Iran ha subito l’ultimo UPR nel febbraio 2010. Durante quella sessione i membri del Consiglio hanno presentato 188 raccomandazioni su come l’Iran avrebbe potuto migliorare la sua adesione alla legge internazionale per i diritti umani. L’Iran ha «accettato» o promesso di realizzare 123 di quelle raccomandazioni, 34 delle quali riguardano specificamente i baha’i e la loro situazione. 

Ma l’Iran non ha fatto nulla per applicare quelle 34 raccomandazioni, un fatto che è documentato in una recente relazione della Baha’i International Community intitolato «Promesse disattese». La Fede baha’i è la più numerosa delle minoranze religiose non islamiche in Iran. 

«Il modo in cui l’Iran tratta i baha’i è la prova del nove per il modo in cui il governo rispetta i diritti di tutti i suoi cittadini», ha detto la signora Ala’i. «I baha’i sono non-violenti e non sono una minaccia per il governo, perciò non c’è ragione per cui quel governo non debba semplicemente e ragionevolmente rispettare i loro diritti». 

Per leggere l’articolo in inglese online, vedere le foto e accedere ai link si vada a:

http://news.bahai.org/story/1028

 

 

 

Ciclo di incontri della Confcommercio Mantova

Gentilissimi,
i Giovani Imprenditori di Confcommercio Mantova organizzano un ciclo di incontri dal titolo “Riprogettiamo il futuro” – corso su etica e responsabilità sociale delle imprese.
Come promesso all’indomani del Convegno sul tema specifico, trasmettiamo l’invito a partecipare, le informazioni e la scheda di iscrizione al percorso, confidando nel Vostro confermato interesse.

Cordiali saluti

Giovani Imprenditori Confcommercio Mantova

La Segreteria

Locandina degli incontri

Incontri su “Etica e responsabilità sociale delle Imprese”

Locandina di presentazione

Modulo d’iscrizione

Libro Nuova etica in economia di Beppe Robiati, pubblicato dall’Università di Bari