Il famoso «Tempio del loto» oggetto di una campagna mondiale

NEW DELHI, India, 6 ottobre 2011 (BWNS) – Salite su un autobus a Ottawa, aprite una rivista a Parigi, oppure guardate in alto nella stazione ferroviaria di Rimini, in tutto il mondo il Tempio baha’i dell’India cattura l’attenzione del pubblico.

In coincidenza con il suo 25° anniversario, il tempio a forma di loto è ritratto su attraenti poster in 14 paesi, dal Sud Africa al Giappone, dagli Stati Uniti a Singapore.

Questi poster fanno parte della campagna «Incredibile India», una strategia internazionale del governo indiano che illustra la diversità culturale e le caratteristiche più tipiche del paese.

«L’India rappresenta la spiritualità di tutto il genere umano», ha detto il Ministro indiano del turismo, Subodh Kant Sahai, «e il tempio baha’i è l’unico luogo nel quale le persone di tutte le fedi e le religioni possono andare a meditare o pregare».

Il Tempio baha’i di New Delhi è stato inaugurato nel dicembre 1986 dopo oltre sei anni di lavori. Si calcola che sia stato visitato da oltre 70 milioni di persone, una media di 8-10.000 al giorno, cifre che ne fanno uno dei più visitati edifici del mondo.

«È un posto unico da vedere», ha detto Sultan Ahmed, Ministro dello stato per il turismo. «Ha un’architettura di alta classe, dintorni sereni e un’atmosfera che solleva il cuore».

Il tempio è una della sette case di culto baha’i del mondo, aperte a tutti per meditare e contemplare in silenzio.

Questo messaggio di inclusività è un altro aspetto della campagna «Incredibile India», ha detto Naznene Rowhani, segretario Dell’Assemblea Spirituale Nazionale dei baha’i dell’India.

«Chiunque veda questi poster capisce che è un tempio e, cosa più importante, capisce quello che esso rappresenta e simboleggia. Questi poster proclamano che esso è la “Casa di culto baha’i– simbolo indiano di armonia comunitaria”, oppure “simbolo indiano dell’unità del genere umano”, oppure della “unità delle religioni”», ha detto la signora Rowhani.

Un messaggio di pace

Subito dopo l’iniziativa «Incredibile India», l’immagine del tempio apparirà durante un’altra campagna a Delhi. L’iniziativa «Delhi Meri Jaan (la mia amata Delhi)» è stata lanciata l’anno scorso.

«Commemoriamo i 25 anni del tempio e i 100 anni della Delhi moderna che esiste oggi. È una grande coincidenza», ha spiegato Shelia Dikshit, Primo Ministro di Delhi.

«È un magnifico edificio, divenuto nel tempo un simbolo per antonomasia».

Il fascino del tempio nasce dal fatto che esso «abbraccia tutti», ha aggiunto il Primo Ministro.

«La Fede baha’i è una religione molto attraente. Il messaggio che dà all’umanità è un messaggio di pace, prosperità e felicità . . . », ha detto.

Circa quattromila visitatori da oltre 50 paesi sono attesi nel Tempio per la celebrazione del suo 25° anniversario il mese prossimo.

«Come questa campagna chiaramente dice, il Tempio appartiene a tutti, a tutte le religioni, i credi e i popoli», ha detto Naznene Rowhani, «perciò è naturale che la celebrazione del suo 25° anniversario includa tutti».

Per leggere l’articolo online e vedere le fotografie, si vada a: http://news.bahai.org/story/856

Vedi anche: http://www.bahaibigarello.it/nuova_delhi.htm

Un pensiero su “Il famoso «Tempio del loto» oggetto di una campagna mondiale

  1. webmaster Autore articolo

    Famiglia Cristiana ha pubblicato online un articolo sul Tempio bahá’í in India, intitolato «Se il tempio val più del Colosseo», nel quale scrive che il Tempio bahá’í di New Delhi, conosciuto «anche come il Tempio del Loto, con 70 milioni di visitatori l’anno, è diventato il sito più visitato al mondo. Più del Colosseo». Se volete leggere l’articolo per intero potete andare al seguente indirizzo: http://www.famigliacristiana.it/costume-e-societa/viaggi/luoghi-dello-spirito/articolo/tempio_051011091504.aspx

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *