Giunta provinciale di Bari delibera sulle violazioni dei diritti civili in iran

L’otto ottobre u.s. la Giunta della Provincia di Bari, sensibilizzata dall’Ufficio per le relazioni esterne dell’Assemblea Spirituale Nazionale e da alcuni volenterosi credenti della comunità bahai barese, ha approvato una deliberazione avente come oggetto «Violazione dei diritti civili in Iran. Appello della comunità Bahà’i [sic]. Adesione». Dopo una breve descrizione della Fede e della situazione dei bahá’í in Iran in questi anni, la delibera dice che la Giunta provinciale esprime solidarietà alle vittime delle persecuzioni contro le minoranze religiose in Iran, compresi i bahá’í, si impegna di informare il pubblico per sensibilizzarlo alla difficile situazione dei bahá’í in Iran, esprime seria preoccupazione per i sette dirigenti bahá’í detenuti, chiede «al Presidente del Consiglio e al Governo misure urgenti ed efficaci da attuarsi presso le autorità iraniane affinchè [sic] il processo si svolga in modo equo e aperto, nel rispetto di tutte le norme internazionali, nonché ai sensi della Convenzione Internazionale sui diritti civili e politici (ICCPR), ratificata dall’Iran», chiede al governo iraniano di liberare immediatamente i sette membri dello Yárán, trasmette lo stesso invito indirizzato al Presidente del Consiglio e al Governo italiano anche alle altre autorità italiane e alle autorità internazionali. Questa delibera è stata approvata poco meno di tre mesi dopo che, il 5 agosto u.s., la Regione Puglia ne ha adottata una analoga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *