Una maratona ricorda le violazioni dei diritti umani in Iran

BANGALORE, India, 1° gennaio 2013 (BWNS) – Oltre 500 persone di varia età, da bambini delle scuole elementari ad anziani cittadini, sono scesi in strada a Bangalore per una maratona che intendeva ricordare le violazioni dei diritti umani in Iran. 

La corsa mattutina, che ha seguito un circuito attorno al lago della città, il lago Ulsoor, è stata organizzata dal circolo atletico di corridori su strada di Bangalore. La maratona è stata la prima manifestazione pubblica organizzata dal circolo, che ha deciso di cogliere l’occasione per illustrare il tema dei diritti umani dopo averne parlato con i baha’i del luogo. 

Gli spettatori hanno incoraggiato i corridori issando bandiere che chiedevano la liberazione dei prigionieri di coscienza in Iran. 

«L’idea della corsa è partita dalla grave persecuzione dei baha’i in Iran», ha detto il dottor A.J. Ansari, vice presidente del circolo. «Ma questa persecuzione è uno dei sintomi di un problema globale per cui alcune sezioni della famiglia mondiale sono discriminate e i loro diritti fondamentali sono violati per ragioni che sconcertano qualunque osservatore imparziale». 

La manifestazione si è svolta domenica 9 dicembre la vigilia della giornata dei diritti umani. 

Per leggere l’articolo in inglese online e vedere le foto si vada a: http://news.bahai.org/story/938

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *