Il bicentenario ispira un dono di alberi

The trees donated to Santiago were raised on the land surrounding the Baha’i House of Worship. The community donated some of these plants to the city, where they will be planted in parks and other areas.

SANTIAGO del Cile, 22 settembre 2017, (BWNS) — La comunità baha’i del Cile ha recentemente donato duemila alberi alla città di Santiago.

Questo dono è frutto dal progetto Flora nativa, un’iniziativa di piantare alberi attorno alla Casa di culto baha’i in Cile. Gli alberi sono stati donati in onore dell’imminente bicentenario della nascita di Baha’u’llah, che sarà celebrato il prossimo mese il 21 e 22 ottobre.

Il sindaco della regione metropolitana di Santiago, Claudio Orrego, si è recato alla Casa di culto per accettare la donazione a nome della città e per avere informazioni sul progetto di rimboschimento.

Sin dall’inizio della costruzione della Casa di culto, centinaia di volontari si sono riuniti nel sito del Tempio ogni fine settimana per piantare alberi e ora in quel terreno fioriscono oltre novemila alberi e centinaia di altre piante.

La comunità è stata ispirata ad avviare il progetto dopo aver riflettuto su quello che la Casa di culto avrebbe potuto offrire alla zona circostante.

Maggy Canales è fra gli organizzatori del progetto Flora nativa. La signora Canales mi ha spiegato che il progetto sta migliorando le condizioni dell’ecosistema della foresta e che ha fatto sì che la comunità lavorasse insieme per la conservazione delle specie vegetali autoctone.

Vari membri della comunità di Santiago, studenti, ONG ambientali e gruppi di scout, hanno volontariamente dedicato il loro tempo al progetto. Molti dei semi sono stati raccolti da alberi che crescono ai piedi delle Ande e piantati in una serra nel terreno del Tempio. Gli alberi che ne sono cresciuti sono stati piantati attorno al Tempio o donati a scuole locali e comunità in Santiago e nei dintorni.

Il sindaco Orrego ha parlato del significativo impatto della Casa di culto sul benessere della capitale cilena, definendola «un grande dono per tutti». Durante la sua visita, il signor Orrego ha parlato con i volontari della serra e ha espresso il suo apprezzamento per le molte opportunità che il Tempio ha offerto alla città di cui è sindaco.

Gli alberi donati dai baha’i saranno piantati nei parchi, lungo le strade della città e accanto a corsi d’acqua nelle aree della città più povere di vegetazione.

Per vedere le foto e legge l’articolo in inglese online, si vada a: http://news.bahai.org/story/1199

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *