Delibera del Consiglio Provinciale di Mantova per i bahai in Iran

Dai nostri “inviati”:

E’ stato molto toccante l’incontro tenutosi ieri presso un bel salone affrescato di Palazzo di Bagno,sede della Provincia di Mantova, alla presenza del Presidente del Consiglio Provinciale, del Presidente del Consiglio Comunale e altri assessori, Guido Morisco, direttore delle Relazioni Esterne Nazionali ( venuto apposta in giornata dall’Umbria),  rappresentanti vari della stampa e televisioni locali e altri nove amici baha’ì mantovani.

L’incontro era stato voluto dalla Provincia di Mantova per consegnare ufficialmente la delibera del Consiglio Provinciale a sostegno dei sette amici imprigionati in Iran.

Al di là dell’importanza formale dell’evento, documentato oggi anche dalla stampa  nei quotidiani locali, le autorità hanno espresso solidarietà, sentite parole di apprezzamento e la volontà di non limitare la collaborazione ad incontri sporadici.

E’ stato più volte ribadito che le amministrazioni desiderano incontrarci per sentire quali sono i nostri progetti e le nostre proposte e si sono dimostrati disponibili a collaborare!!!

Come non pensare allora alle parole della Casa Universale di Giustizia nel  Messaggio di Ridavn 2010?

…. l’impegno della comunità nei confronti della società può, anzi, deve aumentare. In questo momento cruciale dello sviluppo del Piano… sembra appropriato che gli amici riflettano dappertutto sulla natura dei contributi che le loro vibranti comunità in crescita possono offrire al progresso materiale e spirituale della società.

L’emozione di noi amici baha’ì nella sala era palpabile, sentivamo la presenza di tutti i martiri, la forza dei pionieri, la determinazione e l’incrollabile sacrificio degli amici incarcerati in Iran .

Avremmo davvero voluto che foste tutti presenti,cari amici, per sentire con le vostre orecchie le parole di incoraggiamento e l’impegno preso dalle varie autorità verso la comunità baha’ì, non certo perchè non ci crediate, ma perchè ognuno potesse commuoversi, sentire scaldarsi il cuore e… accettare la sfida.

Con affetto

Nadia e Franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *