Un ricordo per Shoghi Effendi

Cari amici,Domani, 4 Novembre è il 50enario del trapasso di Shoghi Effendi, La Perla Preziosa.Quando la notizia si irruppe in casa nostra, quel pomeriggio feriale, ci fu un fuggi fuggi dei componenti, in cerca della conferma e di consolazione presso i centri di riferimento.In pochi minuti e senza riguardi e raccomandazioni, a 10 anni, mi trovai solo solo a casa.Percepii la gravità e la tristezza della notizia e mi precipitai anch’io a comunicarla a nostro padre al lavoro, nella sua agenzia.Quando mi vide, non fu molto sorpreso. E prima che il pianto mi permettesse di comunicargli l’evento, mi aprì il giornale pomeridiano (‘Ettela’at), mi fece vedere un trafiletto incorniciato e mi chiese se quella era la ragione della mia inaspettata visita. Fu la prima volta che lo vidi piangere.Chiuse l’Agenzia e andò a unirsi in preghiera con gli altri.Era già una cosa inaudita che un organo d’informazione in Iran facesse cenno ai baha’i. Il trafiletto diceva:La Guida dei Baha’i, Shoghi Rabbani era deceduto a Londra in seguito all’influenza asiatica…

e per il suo successore si facevano alcuni nomi, tra cui, Ali Akbar Forutan.

Shahrokh M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *