Rinnovo tessere dorate sul Mausoleo del Bab

Cari amici baha’i,

con cuori gioiosi ci affrettiamo a comunicarvi che è stata raggiunta un’importante pietra miliare nei lavori di restauro del Mausoleo del Bab. Dopo un’ampia e impegnativa ricerca di un produttore adatto, una ricerca che si è felicemente conclusa in Portogallo, è stato firmato un contratto per la produzione di undicimila tessere dorate per il rivestimento della cupola dell’eccelso Sepolcro, per rimpiazzare quelle che, dopo quasi sessant’anni di esposizione agli agenti atmosferici, avevano subito un’irreparabile erosione. Accurate prove di laboratorio sulle nuove tessere indicano che esse potranno adornare la sovrastruttura della Tomba per almeno due secoli. Il rigore del processo di fabbricazione, che si avvale della tecnologia più avanzata, è necessario per ottenere l’eccellenza del prodotto finale.

Ogni tesserà sarà fabbricata in pura porcellana, invece che in laterizio come le tessere originarie, sarà prodotta in un unico pezzo in oltre settanta forme e dimensioni, sarà cotta in forni a temperature di oltre 1400 gradi centigradi controllate da un computer, sarà dorata con un prodotto rafforzato e preparato con una soluzione contenente l’oro più puro, sarà accuratamente ispezionata per identificare eventuali imperfezioni e, una volta superato il controllo, sarà imballata singolarmente per preservarla durante il trasporto. Si prevede che la prima partita arrivi in Terra Santa entro settembre. Confidiamo nella buona durata delle tessere e siamo soddisfatti del prezzo adeguato a ciò che è ragionevole aspettarsi per una così complessa opera di artigianato, che ridarà a una superficie di quasi 250 metri quadri la luminosità voluta dal Custode per l’augusto edificio che racchiude i sacri resti della Manifestazione di Dio. Delle tessere originarie ne rimarrà una sola: sotto di essa si trova, postovi dallo stesso Shoghi Effendi, un frammento dell’intonaco della cella della prigione di Mah-Ku nella quale l’Araldo Martire della Fede è stato rinchiuso.

[firmato: la Casa Universale di Giustizia]

Mi sono permesso di aggiungere un filmatino, per celebrere il gioioso avvenimento, anche perchè di avvenimenti gioiosi, di questi tempi, non ce ne sono poi tantissimi.

Caramente   Il webmaster

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *