Esistono i miracoli?

L’altra sera, un amico di mio figlio, parlando di Gesù, si congedò buttandomi lì una frase alquanto sibillina: “… però Gesù, faceva i miracoli…” La cosa è indubbiamente vera ma la domanda è: “esistono i miracoli ?”.

Ci sono tanti modi per arrivare a Dio. Il mio è stato, da sempre, quello di credere che non possa esistere una cosa se qualcuno non l’ha creata (Voltaire) e, per me, l’esistenza dell’universo basta ed avanza per dimostrare l’esistenza di Dio. Un universo per esistere, ha bisogno di leggi chiare, inconfutabili ed immutabili nel tempo: cambiane una anche solo per un istante e romperai il suo equilibrio annichilendo il tutto, come l’antimateria annullerebbe la materia. Ovvio che la mia è solo un’opinione personale, ma è supportata dall’idea, che nessun fisico riuscirebbe a smentirmi.

Bahà’u’llàh liquida l’argomento dicendo che un miracolo, è una prova solo per chi vi ha assistito: è inutile riportarla ad altri. Ne fece parecchi pure Lui, compresa una resurrezione, ma i bahà’ì non ne parlano mai, in ossequio a questo insegnamento.

La Fede bahà’ì afferma che le Manifestazioni di Dio (come, fra gli Altri, Gesù e Bahà’u’llàh) sono Insegnanti mandati da Dio ad educare l’umanità. Che c’è di strano allora, che le loro conoscenze siano talmente superiori alle nostre, da far apparire miracoloso ai nostri occhi, il Loro operato? Pensateci un attimo: se atterrassimo con un elicottero, in una tribù che non è mai venuta a contatto con la nostra civiltà ed azionassimo, con un telecomando, un televisorino LCD portatile, non saremmo anche noi degli dei in grado di fare miracoli?

Permettetemi un paio di esempi, relativi a conoscenze da me acquisite e verificabili.

Gesù guariva la gente “imponendo” (toccandoli, quindi) le Sue mani. Era, evidentemente, un grande esperto di agopuntura che, pochi lo sanno, si può fare anche senza aghi. La prova inconfutabile sta nell’aver guarito, toccandola sulla testa, una donna che stava morendo dissanguata a causa di un abnorme ciclo mestruale. Nella “fossetta”, c’è l’unico punto del corpo umano (per l’agopuntura) in cui si possa controllare l’ipofisi, ghiandola responsabile, fra l’altro, del controllo di tutto il nostro ciclo ormonale. Si è limitato a riequilibrare gli ormoni di quella donna, guarendola di conseguenza. L’agopuntura è una medicina miracolosa, che conosco molto bene visto che grazie ad essa sono vivo, quando dovrei essere morto da molto tempo (sono intollerante ai medicinali e soffrirei, altrimenti, di gravi patologie), ma posso garantirvi che non ha nulla di miracoloso: tutto può essere spiegato e verificato, anche se con parametri diversi da quelli applicati dalla medicina occidentale. Ma allora perchè Gesù non l’aveva detto? Perchè, dopo duemila anni, con tutta la conoscenza appresa nel frattempo, non ci riesco neppure io e poco importa se abbiamo scuole, sapere ed internet a disposizione!

Le Manifestazioni di Dio, ci danno solo quello che noi siamo in grado di ricevere e non tutto quello che Loro potrebbero dare. Se così non fosse, sarebbe plausibile un professore universitario che tenga una sua lezione all’asilo: quale bimbo capirebbe qualcosa?

Concludo con il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci fatto da Gesù. A tutt’oggi, se chiedete ad un cristiano, vi risponderà che Gesù ricreò la materia dei pani e dei pesci, moltiplicandoli… Sarebbe stato l’andare contro la legge universale del: “nulla si crea e nulla si distrugge”, imperante nell’universo. A mio modestissimo avviso, sarebbe stato come negare Dio, negando una Sua legge. Credo però che vi sia stato davvero un miracolo…: i Discepoli distribuirono quel poco che avevano in modo totalmente disinteressato, questo creò il miracolo del risveglio delle coscienze dei presenti che, dimenticando il proprio egoismo, misero a disposizione di tutti ed a loro volta, i loro averi.

Caramente  Claudio Malvezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *