Vivien e Marzio in viaggio d’insegnamento

Carissimi tutti, desideriamo condividere  alcune note relative al nostro recente viaggio (8 – 25 febbraio)  in Liguria.

Abbiamo cercato di combinare esigenze di salute, aria più salubre e sole, con la possibilità di renderci utili per gli amici dell’area ligure e per questo abbiamo offerto la nostra disponibilità al ramo nominato per  eventuali attività d’insegnamento. E’ stato perciò possibile partecipare a vari incontri, riunione di riflessione, formazione sul dialogo Anna ed Emilia, visite e fire-side. 

Sono stati giorni felici,  l’attenzione, l’affetto  e l’unità degli amici ci ha commosso.  Abbiamo potuto incontrare 39 ricercatori e 28 credenti.

Alcune anime, in particolare giovani studenti, ci sono sembrare molto ricettive e dal cuore puro.

Raccontiamo di alcune di loro

Lucia

Conosce la Fede da alcuni mesi, ha partecipato a 5 incontri ed ha iniziato una ricerca seria negli scritti sul ritorno di Cristo. 

Roberto

Conosce la fede da alcuni anni è venuto da Asti accompagnato da una cara amica di Alessandria per incontrarci a  Genova Nervi dove eravamo alloggiati.

Dopo un incontro di due ore molto positivo e intenso Roberto,  prima di lasciarci, ha detto di aver capito e che ora la decisione era nelle sue mani .Abbiamo saputo che ieri  sera si è dichiarato.

Guenta 

Venerdì 22  Luisa Marescotti riceve una telefonata, una voce giovanile  la informa  di aver trovato il suo numero su internet,  afferma d’essere una studentessa albanese iscritta  al primo anno alla facoltà di economia di Genova ed esprime il desiderio d’incontrare i baha’i. La stessa sera incontriamo Guenta che ci racconta del suo incontro con i baha’ì in Albania. Veniamo così a sapere che dall’età di 11 anni fino ai14 ha frequentato una classe per bambini e che da quando la sua insegnante baha’i si è trasferita in Grecia non ha più avuto opportunità di frequentare incontri baha’i. ” Ho portato con me un libro di preghiere baha’i che uso molto spesso e sono molto contenta di aver cercato e trovato una comunità qui a Genova “. Guenta non è ancora baha’i ma ha dato immediatamente la sua disponibilità a partecipare ad un circolo di studio. Ci siamo incontrati anche sabato sera insieme ad  altre due giovani studentesse genovesi amiche di Naim anche loro molto ricettive e disponibili. Tutte dovrebbero partecipare al prossimo convegno giovani 

Achille

Achille e il nome di un cane, un bellissimo dogo argentino, che giovedì 21 si è infilato nell’appartamento degli amici baha’i, dove era previsto un incontro di valutazione per l’attività in corso, insieme ad alcuni dei credenti che stavano arrivando. Il cane era inseguito dal propretario. Che fare ? Laura, la nostra ospite, che conosceva di vista  il padrone del cane decide immediatamente di invitarlo a restare. In breve, galeotto fu il Achille, poichè oltre al proprietario del cane è salita anche la sua compagna e dopo aver mangiato qualcosa si sono fermati fin dopo le 11,30 indagando sulla fede.

Pensiamo  anche a Stefania, Anna, Paola e Valentina tutte molto interessate ad approfondire la loro conoscenza della Fede.Sarebbe bello se durante il periodo del digiugno potessimo rammentare queste anime ricettive nelle nostre preghiere.

Chiediamo al Beneamato che questo digiuno porti gioia e possa essere una luce di guida per le anime dei sinceri.

Ricordiamo tutti con tanto affetto

Vivien e Marzio

Mercoledì sera la giovane amica di origine albanese ha dichiarato di sentirsi baha’i e la prossima settimana si aprirà un circolo di studio.

Un pensiero su “Vivien e Marzio in viaggio d’insegnamento

  1. webmaster Autore articolo

    Postato a nome di Sohrab dal webmaster

    Carissimo Vivien e Marzio,

    Vi ringrazio per questo stupendo e frizzante resoconto che, in effetti, io non ho ricevuto.

    Solo leggere le vostre esperienze mi ha riempito il cuore e l’anima di gioia! Come vorrei che tutti potessimo avere l’opportunità di vivere queste esperienze cosi meravigliose! Per me questa è la parte più esaltante della nostra esperienza come Bahá’í! L’insegnamento è sorgente di gioia e confermazioni perché ci porta in contatto diretto, vivo ed esaltante delle forze dello spirito, con la parte più nobile degli esseri umano e certamente ci aiuta a capire chi veramente noi personalmente siamo!

    Grazie!

    Mando copia a Payam in Albania perché conosco la ragazza che ha tenuto le classi dei bambini per anni nella sua città. Una ragazza giovane, meravigliosa, devota, di salute molto cagionevole e di modestissime condizioni che non ha mai voluto nessun tipo di assistenza finanziaria: non voleva macchiare il suo amore e servizio alla Fede con le cose terrene! Ha lavorato per anni come insegnante educando decine di ragazzi e ragazze; poi ha dovuto andare in Grecia per poter sopravvivere e aiutare la famiglia. Che incoraggiamento per gli amici che servono la Causa come insegnanti per le classi dei bambini!

    Con affetto e ammirazione, Sohrab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *