Eletta dopo 17 anni l’assemblea nazionale bahai del Burundi

BUJUMBURA, Burundi, 11 maggio 2011 (BWNS) – I baha’i del Burundi sono in festa perché dopo 17 anni la loro Assemblea Spirituale Nazionale è stata nuovamente eletta.

La Fede baha’i si è stabilita in questa repubblica dell’Africa orientale senza sbocchi sul mare negli anni 1950. Ma negli ultimi decenni la comunità baha’i ha avuto molte difficoltà nell’amministrarsi a causa della guerra civile e dei disordini che hanno turbato il paese.

«Tutti sono felicissimi che dopo tanto tempo i baha’i del Burundi abbiano potuto rieleggere la loro Assemblea Nazionale», ha detto Ahmad Parsa, che ha presenziato all’elezione per conto del Corpo continentale del Consiglieri per l’Africa.

«E non sono felici solo i baha’i del Burundi», ha detto il signor Parsa. «Anche nei paesi confinanti, tutti sono lieti di sapere che i loro fratelli del Burundi possano finalmente riavere un’Assemblea Spirituale Nazionale».

Tutti i 19 delegati, eletti dall’intera comunità del Burundi, hanno preso parte all’elezione, che ha avuto luogo, dal 29 aprile al 1° maggio, nel centro nazionale baha’i nel quartiere Nyakabiga della capitale, Bujumbura.

Fra i delegati vi erano anche tre membri del popolo batwa, un’antica popolazione pigmea che è stata tradizionalmente soggetta a pregiudizi etnici ed esclusa dalla società. Uno di loro, Delphin Sebitwa, è una delle nove persone elette per servire nella nuova Assemblea Spirituale Nazionale.

«Non credo che qualcuno ancora capisca l’importanza di questo momento», ha detto il signor Parsa. «Si spera che questa nuova luce che è stata accesa illumini l’intero paese».

Per leggere l’articolo online in inglese e vedere le fotografie, si vada a:
http://news.bahai.org/story/822

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *