Mantova e dintorni

Fotografie di Mantova, del mantovano e dei luoghi mantovani “per adozione”, dedicate a chi ama la nostra città o a tutti coloro che vorrebbero conoscerla.

Mantova fu centro culturale, seconda solo a Firenze. Tutto questo lo dobbiamo ad una donna: Isabella D’Este, che portò la cultura nella nostra città. Usò un metodo semplicissimo: si forniva ospitalità gratuita ad ogni artista, anche perseguitato dall’inquisizione, purchè lasciasse una sua opera come segno “tangibile” della sua riconoscenza e del suo passaggio. In breve, Mantova fu talmente ricca di quadri, da aver “inventato” un lungo corridoio con finestre alternate, per poterli degnamente esporre. Qualcuno, chiamò il tutto: “galleria”. Da allora, il termine è rimasto ad indicare una mostra di quadri prestigiosi.

Da secoli, i mantovani stanno cercando le spoglie mortali di Isabella D’Este, a tutt’oggi, senza successo.

Lo slideshow si blocca automaticamente al passaggio del mouse e tutte le foto sono scaricabili perchè scattate da me.

Caramente     Claudio Malvezzi

Vedi:

Mantova centro storico

Mantova centro storico

scorci di Mantova

Vedi: Mantova nascosta

Valeggio sul Mincio

Valeggio sul Mincio con il ponte Visconteo (XIV sec.) ed il castello sullo sfondo

Vedi dintorni di Mantova

La costa bresciana del Lago di Garda

La costa bresciana del Lago di Garda, vista da S. Zeno di montagna sul Monte Baldo, patria e rifugio dei motociclisti mantovani (e non solo). Il Baldo?… lo conosco molto bene!

3 pensieri su “Mantova e dintorni

  1. webmaster Autore articolo

    Mi pregio di pubblicare le commoventi parole di Lilia N., persiana di nascita, mantovana d’adozione, residente a Los Angeles (California USA):

    Carissimo e gentilissimo Claudio,
    non so come ringraziarti per far accadere il miracolo delle immagini, della bellissima citta’ di Mantova sullo schermo del mio computer, questa mattina! Questa e’ la citta’ del mio cuore e della mia infanzia. E’ come una madre e, in momenti difficili ricordarsi di lei e dei giorni che ti ha ospitato, fa venire una gioia e una calma molto speciali. Specialmente le ultime foto, quelle in basso, dove si vede la gente che cammina per il centro storico della citta’, mi ha fatto ricordare delle belle giornate in cui mia madre mi portava a fare una passeggiata nel centro storico. Mi ricordo di quei negozi sotto i portici. Los Angeles e’ completamente diversa come citta’ e come atmosfera, per cui se uno ha vissuto in una citta’ storica europea, non puo’ fare a meno di sentirne la mancanza.

    Lilia N.

  2. webmaster Autore articolo

    Post a nome di Deborah C., statunitense di Chicago, pioniera a Mantova nel 1971:

    Come ho detto, Mantova sta molto vicino al mio cuore. Mi sono innamorata dell’Italia a causa di Mantova. Durante quell’anno avevo delle esperienze uniche e bellissime che non cambierei per niente.

    Deborah C.

  3. giuseppe campanozzi

    caro claudio spero ti ricorderai di me come io ti porto nel mio cuore.
    devo ringrazierti per le tue belle foto che riportano Mantova nei miei pensieri
    ricordi cari come cari siete tutti voi.
    A tutti tanti auguri per un proficuo lavoro.
    Vi abbraccio Giuseppe Campanozzi

I commenti sono chiusi.