Scuola bahai per bambini

Cari amici,
l’Assemblea Spirituale Nazionale mi ha incaricato di estendere un amorevole invito a tutti i bambini fra 6 e 11 anni a partecipare alla Scuola nazionale bahá’í estiva per bambini che avrà luogo dal 16 al 22 giugno 2013 nell’Hotel La Panoramica di Acuto. Il costo dell’intero soggiorno è di 120 euro.
Durante la scuola i bambini potranno studiare la storia della Fede, imparando a conoscere le sue Figure centrali, il Báb, Bahá’u’lláh e ‘Abdu’l-Bahá, e i membri della santa Famiglia. I bambini studieranno anche le Parole celate e l’importanza della preghiera. Impareranno a memoria ispiranti passi e si consulteranno su temi come l’identità bahá’í, l’autostima, l’incoraggiamento, la conoscenza delle proprie virtù, la consapevolezza delle conseguenze delle proprie azioni, l’importanza di essere una persona promotrice di pace, le proprie responsabilità per migliorare il mondo, l’eccellenza. La task force della scuola dei bambini ha pubblicato sul Forum nazionale tutti i dettagli della scuola di quest’anno.
È importante che i genitori offrano con gioia ai loro figli il privilegio di parteciparvi. Per quei bambini la scuola sarà un’esperienza importantissima, che ricorderanno da adulti e che permetterà loro di stringere amicizie durature con i loro coetanei. Fra dieci o vent’anni queste tenere amicizie matureranno in un desiderio condiviso di lavorare assieme con entusiasmo e vera fratellanza per il miglioramento del mondo e per la crescita della Causa.
L’Assemblea Nazionale si augura che dal 16 al 22 giugno 2013 le sale dell’Hotel La Panoramica di Acuto siano rallegrate dalle sonore risate di moltissimi bambini felici.
Con affetto
J. S.
Segretario nazionale

Progrediscono i lavori al Tempio bahá’í di Santiago del Cile

progrediscono i lavori del Tempio bahá’í in Cile 

SANTIAGO, Cile, 10 febbraio 2013, (BWNS) — È appena uscito un video che illustra i progressi della costruzione del Tempio bahá’í in Sud-America.

Il video mostra il completamento delle fondamenta dell’edificio in cemento armato, l’inizio dei lavori di costruzione del seminterrato e della galleria di servizio e l’istallazione di dieci isolanti per contrastare le attività sismiche.

I lavori hanno avuto inizio con gli scavi e l’istallazione di tubature per le utenze nel novembre 2010 e sono proseguiti con importanti lavori in cemento armato nel marzo 2012. 

Quando sarà completato, l’edificio di Santiago sarà l’ottavo di sette Templi baha’i e l’ultimo costruito per servire un intero continente. 

Per leggere l’articolo in inglese online, vedere le foto e accedere ai link si vada a: http://news.bahai.org/story/940 

Diamo il benvenuto a Charlotte

Siamo felici di dare il nostro BENVENUTO a Charlotte Thurber, prima (in ordine di tempo) nipotina di Mauro Tartaglia (nelle foto), mantovano D.O.C. ma giramondo da sempre.

E’ nata a Siracuse, una città vicina a New York.

Charlotte2

 

 

 

 

 

Charlotte1

 

 

 

 

 

Congratulazioni vivissime a tutta la sua famiglia da tutti noi.

Claudio

Ciclo di incontri della Confcommercio Mantova

Gentilissimi,
i Giovani Imprenditori di Confcommercio Mantova organizzano un ciclo di incontri dal titolo “Riprogettiamo il futuro” – corso su etica e responsabilità sociale delle imprese.
Come promesso all’indomani del Convegno sul tema specifico, trasmettiamo l’invito a partecipare, le informazioni e la scheda di iscrizione al percorso, confidando nel Vostro confermato interesse.

Cordiali saluti

Giovani Imprenditori Confcommercio Mantova

La Segreteria

Locandina degli incontri

Incontri su “Etica e responsabilità sociale delle Imprese”

Locandina di presentazione

Modulo d’iscrizione

Libro Nuova etica in economia di Beppe Robiati, pubblicato dall’Università di Bari

 

Il Parlamento statunitense condanna in una sua risoluzione la persecuzione dei bahai in Iran

WASHINGTON D.C., Stati Uniti, 3 gennaio 2013, (BWNS) — Il Congresso statunitense ha invitato l’Iran a liberare i bahai che si trovano in prigione soltanto per le loro convinzioni religiose. 

In una risoluzione approvata il 1° gennaio, il Parlamento ha condannato la persecuzione dei baha’i in Iran sponsorizzata dallo stato. 

«Troppi comuni cittadini iraniani che appartengono alla Fede baha’i sono bersagliati, interrogati e messi in prigione col pretesto della sicurezza nazionale», dice la risoluzione, la dodicesima approvata con queste motivazioni dal Congresso statunitense dopo il 1982. 

Sponsorizzata dai deputati Robert J. Dold, Daniel Lipinski e Brad Sherman, essa menziona anche l’iniqua detenzione dei sette ex dirigenti baha’i, che stanno scontando 20 anni di prigione. Condanna inoltre l’arresto e la detenzione degli insegnanti e degli amministratori baha’i di un’iniziativa comunitaria informale che intende offrire le scuole superiori ai giovani baha’i interdetti dagli studi superiori. 

«Il regime ha cercato di rendere invivibile la vita dei baha’i in Iran», ha detto la deputata Ileana Ros-Lehtinen in una dichiarazione prima del voto. «Questa risoluzione ricorda a tutti la loro sorte e invita il regime iraniano a porre fine alla sua campagna di violenza contro i baha’i». 

Più specificamente, la risoluzione raccomanda al presidente Obama e al Segretario di stato di utilizzare le misure approvate nel 2010 «per sanzionare i funzionari del governo iraniano e altre persone che sono direttamente responsabili di flagranti violazioni dei diritti in Iran, anche contro la comunità baha’i». 

«L’attenzione che il Congresso statunitense ha prestato alla violazioni dei diritti umani in Iran incoraggia la comunità baha’i », ha detto un funzionario dell’Assemblea Spirituale Nazionale dei Baha’i degli Stati Uniti. «Siamo convinti che questa continua pressione internazionale abbia impedito che la situazione dei baha’i in Iran divenisse ancor peggiore». 

In questo momento, circa 116 baha’i si trovano in prigione in Iran per le loro convinzioni religiose. Dalla metà del 2004 oltre 670 baha’i sono stati arrestati e altre migliaia sono stati licenziati, allontanati dalle scuole e dalle università e privati del diritto alla libertà religiosa. 

Per leggere l’articolo in inglese online, vedere le foto e accedere ai link si vada a:http://news.bahai.org/story/939